Skip to content
Il Sole 24 ORE | Marilena Pirrelli

Tefaf apre il suo scrigno delle meraviglie ai collezionisti di tutto il mondo
Marilena Pirrelli
March 14, 2019

Maastricht, la giornata uggiosa di pioggia non dissuaderà i collezionisti dal visitare in anteprima i tesori offerti dal Tefaf, la 32ª fiera che apre le porte oggi alle 11 e ancora domani in anteprima solo per i collezionisti . Da sabato 16 marzo aprirà finalmente al pubblico fino al 24 marzo al MECC della cittadina olandese. La concorrenza sempre più agguerrita anche nel settore dell’antico, le incertezze sulla Brexit e la guerra dei dazi tra Usa e Cina avranno ricadute sulla fiera olandese? I collezionisti torneranno a comprare, nonostante le incertezze economiche? La commissione del vetting guidata da Wim Pijbes, rinnovata e priva ora di potenziali conflitti d’interesse tra galleristi, storici dell’arte e accademici, ha selezionato per rarità e qualità le opere offerte dai 279 espositori del Tefaf, di cui 38 nuovi, 13 nella sezione Modern dove troviamo per la prima volta Sprüth Magers e Pace Gallery, Galerie Gmurzynska (Stati Uniti), Simon Lee Gallery (Regno Unito), Almine Rech (Belgio), e l’italiana Galleria d'Arte Maggiore, specializzata in arte moderna dei maestri del XX secolo. 

TEFAF Paintings....galleria americana Nicholas Hall, specializzata in dipinti e sculture degli antichi maestri e del XIX secolo. 

Back To Top